domenica 4 dicembre 2011

"SAGNE RICCE O 'NCANNULATE"

Di cosa sto parlando????? Ovviamente di pasta fatta in casa. Chiunque mi conosca sa benissimo che io non amo molto la pasta....o almeno quella comprata perchè mi da l'idea che sia plastificata; invece, quando ho proprio voglia di un bel piatto di pasta preferisco farmela in casa secondo tradizioni ormai antiche ahahahahahah Ovviamente uso la famosa farina di zia Lolaccia...farina di semola di grano duro macinata fresca da vecchi mulini in pietra.
Oggi ho preparato le "sagne ricce" o come le conoscono in altri paesi del Salento le "sagne 'ncannulate".
L'impasto è semplicissimo perchè, come per le orecchiette, si usa solo farina ed acqua.
Disponete la farina a fontana sulla spianatoia ed aggiungete poco per volta l'acqua, continuando ad impastare finchè non otterrete un composto abbastanza compatto e duro
Panetto iniziale impastato parzialmente
 Lavorate ancora per renderlo più levigato possibile...se avete difficoltà, potete dividere l'impasto in più panetti
Panetti divisi
in questo modo avrete delle porzioni che vi permetteranno di lavorare più facilmente. Quando avrete ottenuto una pasta piuttosto liscia stendetela col matterello a forma circolare; la sfoglia non deve essere sottilissima, ma deve essere spessa almeno un paio di millimetri
Sfoglia
a questo punto spolverate di farina e ripiegate su sè stessa la sfoglia come se doveste fare un calzone
Sfoglia ripiegata
Con un coltello ben affilato tagliate delle tagliatelle non troppo sottili e possibilmente tutte uguali ahahahah
Tagliatelle
Fin qui penso che nessuno di voi abbia grandi problemi....ma ora comincia il bello!
Prendete ogni tagliatella e adagiatela sulla spianatoia ben ripulita da residui di farina; con la mano sinistra tenete un capo, mentre con la destra iniziate ad attorcigliare la tagliatella su sè stessa con movimento delicato e senza pigiare sulla stessa
Sagna da attorcigliare
continuate ad arricciolare per tutta la lunghezza della tagliatella
Sagna attorcigliata
in pratica la tagliatella deve assumere questa forma....come una specie di boccolo ahahahahah
Dopo di che dovete piegare in due la vostra sagna riccia in questo modo
Sagna ripiegata
e adagiatela su un panno pulito dove, una accanto all'altra lascerete le vostre sagne ricce prima di esser cotte.
Sagne pronte
Eccole qui tutte in fila....non sono belle?????
A questo punto mettete sul fuoco un bel pentolone capiente con abbondante acqua salata e portate a bollore....versate pian piano le vostre sagne ed aspettate che siano cotte (non ci vuole tanto, ma dovete stare attenti perchè la pasta fatta in casa produce tanta schiuma.....e dopo la prima schiumata la cottura è vicina). Scolate e servite con abbondante sugo....Ovviamente lascio a voi la fantasia per il condimento!
Personalmente le adoro anche con semplice pomodoro, ma si prestano bene per esser accompagnate da intingoli corposi....sughi di carne, ragù ecc. e con una bella spruzzata di formaggio grattugiato!
Non mi resta che augurarvi buon appetito e se le fate anche voi fatemi sapere come vi son venute e come le avete condite.
Lalla

7 commenti:

  1. Grazie per questa bellissima ricetta, devo iniziare anch'io prima o poi a dilettarmi con la pasta fatta in casa, adesso che anche il pane ha iniziato a venirmi decente approfitto prima che perdo la mano eheheh!!!
    Magari non conviene iniziare proprio dai boccoli, meglio qualcosa di più semplice come primo esperimento, che consigli?
    baci <3

    RispondiElimina
  2. ahahahahahahah no, direi che i boccoli potresti farli quando avrai acquisito una buona dimestichezza, ma come primo esperimento potresti fare delle semplici pappardelle seguendo lo stesso procedimento di cui sopra senza però arricciolare le tagliatelle......e come condimento puoi utilizzare ortaggi e verdure di stagione (io le adoro col cavolo nero) oppure coi ceci o con semplice passat di pomodoro fatta in casa....insomma non avresti che l'imbarazzo della scelta ahahahahah e....buon appetito mia cara Khadi

    RispondiElimina
  3. Le "sagne ricce"! Buone, buone, buone! Brava Lalla! :)
    Ho finito di cenare da una mezzora, ma a vederle mi è tornata la fame :shock:

    RispondiElimina
  4. Pam per te dovrebbero essere di casa no??? ahahahahahahah

    RispondiElimina
  5. Ottimo... Davvero complimenti...

    RispondiElimina
  6. Grazie Calogero io adoro la pasta fatta in casa

    RispondiElimina
  7. Grazie per la ricetta!! Al primo colpo sono venute perfette! e stasera le ripropongo con un bel sugo di cinghiale.

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...