giovedì 28 marzo 2013

IDROLATO DI ROSMARINO MADE IN HOME

Rosmarino in fiore
La primavera è il periodo in cui la maggior parte delle piante sono nel pieno momento balsamico e quindi pronte per esser raccolte e conservate; si possono semplicemente essiccare, oppure macerare in olio, alcool, glicerina, aceto, vino ecc., in ogni modo da qualsiasi pianta officinale possiamo "catturare" i principi attivi secondo il metodo di estrazione che scegliamo.
Come già sapete, la mia passione sono i distillati, ossia gli idrolati ricavati tramite distillazione in corrente di vapore. In realtà il primo distillato dell'anno è stato il Cipresso poichè gennaio e febbraio sono i mesi in cui si raccolgono le "coccole" ed i rametti giovani cresciuti su rami che abbiano almeno due anni di vita, per cui possiamo dire che il Cipresso, appunto, anticipa quello che sarà il lavoro continuo dalla primavera in poi.
Appena le temperature lo consentono ecco che spuntano i primi fiori sui cespugli rigogliosi di Rosmarino, pianta conosciuta sin dai tempi antichi ed enormemente apprezzata dai popoli Egizi, Greci e Romani per le sue notevoli proprietà terapeutiche.
In cosmetica viene utilizzato soprattutto per le sue proprietà toniche, purificanti, antisettiche, astringenti, riepitelizzanti, antiossidanti, antiacneiche ed antiforfora ecc. ecc. ecc.
Il Rosmarino contiene circa l'1-2% di olio essenziale il quale si estrae dalle foglioline e fiorellini tramite distillazione in corrente di vapore.
preparazione del cestello per la distillazione

 L'olio essenziale si presenta come un liquido incolore o tendente al giallo chiaro e possiede un caratteristico odore pungente, canforato, balsamico.
olio essenziale di rosmarino

idrolato ed o.e. di rosmarino
Dalle immagini si distingue nettamente (almeno lo spero) l'olio essenziale dall'idrolato e come potete vedere il colore è quasi cristallino tendente leggermente ad un giallo molto, ma molto pallido. La quantità che sono riuscita ad ottenere non supera i 2 ml, quindi non fatevi ingannare dalla foto in quanto la bottiglia che ho usato per raccogliere il distillato è di quelle a collo stretto (un centimetro di diametro) che si usano per contenere la grappa. Ovviamente l'idrolato mi ha dato più soddisfazioni in quanto ne ho ricavato un litro da circa 750 g di pianta. Nonostante con tale quantitativo di pianta sarei potuta andare avanti ancora per un pò per ricavare più idrolato, ho preferito fermarmi poichè amo un bel concentrato non annacquato e poi perchè, comunque, ho la possibilità di distillare a più mandate visto la mole di cespugli di rosmarino che circondano la mia casa.
L'idrolato di rosmarino può essere utilizzato puro come tonico per il viso e collo poichè risulta stimolante, purificante e rivitalizzante ed è indicato soprattutto per risolvere problemi di pelle acneica, grassa ed impura con manifestazioni di dermatite ed eczemi.
Sempre in ambito cosmetico è conosciuto l'uso dell'idrolato di rosmarino per creare acqua di colonia come quella che usava la regina d'Ungheria chiamata appunto "Acqua della Regina di Ungheria", ma il suo utilizzo non finisce qui, in quanto è presente in tutti quei prodotti per la cura dei capelli: shampoo, lozioni, balsami ed impacchi. Combatte la forfora ed i capelli grassi grazie alla sua azione purificante e normalizzante della secrezione sebacea; dona lucentezza e previene la caduta dei capelli per la sua attività stimolante sui follicoli.
Troviamo l'idrolato di rosmarino anche in dentifrici e collutori poichè risulta un rinforzante delle gengive oltre anche ad essere un ottimo "deodorante".
Anche per un bagno energizzante si consiglia l'uso dell'idrolato mescolato nell'acqua della vasca insieme ad alcune gocce del suo olio essenziale, ovviamente da evitare se si soffre di insonnia o se si è ipertesi poichè il suo forte potere tonico e stimolante potrebbe accentuare le suddette problematiche.
Insomma per chi, come me, ama prodursi in casa i propri cosmetici naturali, l'idrolato di rosmarino è fra quegli ingredienti indispensabili per la creazione di svariati preparati quali, appunto, creme, shampoo, lozioni, dopobarba, profumi, ecc. ecc.

10 commenti:

  1. fantastico!!! qual'è la tua attrezzatura per la distillazione in corrente di vapore? hai un distillatore professionale o un allambicco creato da te?

    RispondiElimina
  2. Ciao Sonia
    ho un alambicco creato da me e nell'articolo c'è anche il collegamento al link su come costruire in casa il proprio alambicco. Lo trovi sotto la dicitura in grassetto e in rosso "distillazione in corrente di vapore".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! leggendo dal cell non mi ero accorta che c'era il link :)

      Elimina
  3. Lallaaaaaaaaa! Fantastico come sempreeeeee!!! Un giorno ti verrò a trovare ed andremo insieme, in giro per campagne... PER FORZAAAAAA!!!!! *_*

    RispondiElimina
  4. Vengo anche io!!! Lallina, complimenti di cuore... sei davvero grande!!! *____________*

    RispondiElimina
  5. questo si che è vero idrolato e puro olio essenziale...divulga, divulga Lalla!!!

    RispondiElimina
  6. Ragazzi siete fantastici ed io non vedo l'ora di avervi qui a casa mia per portarvi in giro per campagna e boschi. Sono rientrata proprio in questo momento da una lunghissima passeggiata lungo il fiume dove non solo ho raccolto le mie piantine medicamentose, ma ho anche fatto una serie di foto che saranno molto utili per le vostre future ricerche. :-)

    RispondiElimina
  7. Meraviglioso il tuo rosmarino in fiore Lalla! ...Mi hai fatto venire una voglia indicibile di distillare, non ti dico : ). Grazie per il post. Aspetto quelli sulle piante medicamentose che hai raccolto con tanto di foto, così piano piano impariamo a riconoscerle. A presto <3!

    RispondiElimina
  8. Ciao Khadi, spero pian piano di arricchire la galleria fotografica delle meravigliose piante di cui sentiamo parlare ogni giorno e, di cui, però, non conosciamo le caratteristiche fondamentali per riconoscerle. Vorrei solo avere il tempo per "costruire" un percorso "virtuale" che ci porti alla conoscenza delle proprietà di tali piante in ambito cosmetico. Ma pian piano ce la farò :-)
    Buon weekend cara

    P:S. come stanno i tuoi "cuccioli"??? Spero bene! Abbraccia tutti da parte mia!
    Lalla

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono un' imprenditrice agricola. Ho a disposizione 30 litri di idrolato di rosmarino certificati bio. Volevo sapere se può' interessare.
    Grazie
    saluti

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...