venerdì 30 settembre 2011

Riflessante naturale per capelli rossi

Vi sono notevoli specie vegetali in natura in grado di dare riflessi dorati, castani, neri, azzurini e rossi ai capelli. Quindi con le piante è possibile ottenere tutta una gamma di splendide ombreggiature calde.
Non è un mistero che i capelli trattati con tinture a base di prodotti chimici diventino poco alla volta secchi, fragili ed opachi. Bisogna tener presente però, che anche i prodotti coloranti che sul mercato portano bene in evidenza la specificazione "alle erbe" o "tutto vegetale", in effetti contengono sempre una certa percentuale di sostanze chimiche atte a conservare il prodotto.
Una colorazione naturale, che riesce a nascondere perfettamente i capelli bianchi è data dall'Hennè, il più antico colorante del mondo, che, oltre a tingere, cura i capelli. L'Hennè, ancora oggi adoperato dai popoli orientali e arabi, irrobustendo la capigliatura, è capace di dare riflessi ramati sui capelli in una gradazione che tocca tutti i toni del rosso: più è prolungata la posa, più scura sarà la tonalità. L'Hennè (hawsonia inermis) va adoperato solo su capelli che non siano stati sottoposti in precedenza ad altre colorazioni chimiche, altrimenti se ne otterrà un arancione splendente (insomma pel di carota!!!!). Le più recenti ricerche scientifiche in proposito hanno confermato su dati di fatto l'effettiva efficacia della pianta, grazie ai suoi principi attivi: tannini, resine, acido gallico, polifenoli e diverse sostanze coloranti.
Amante assoluta dell'Hennè, ho (quasi) sempre tinto i miei capelli con questa meravigliosa polvere. Ma siccome i tempi di posa sono lunghi, talvolta sento la necessità di ricorrere ad un riflessante di uso quotidiano per non avere tutti i mesi il problema della famosa ricrescita. Ho un ciuffettino di capelli bianchi su una tempia, che ovviamente si mettono in evidenza non appena i capelli ricrescono anche solo di un centimetro. Per cui, nonostante il resto della chioma risulta esser omogenea nel colore, quel ciuffettino mi obbliga a rifare un impacco all'Hennè. Per ovviare a tale problema e, sempre sotto il consiglio accurato di "vecchie" signore dalle mille risorse, ho preparato il mio riflessante quotidiano.
RIFLESSANTE NATURALE PER CAPELLI ROSSI
In un pentolino ho preparato un decotto con circa 250/300ml di acqua oligominerale insieme alle seguenti piante:
- 1 cucchiaio di polvere di hennè tonalità mogano
- 1 manciata di fiori di iperico (che grazie all'ipericina in essi contenuto sprigionano un colore rosso rubino)
- 1 cucchiaio di origano ( noto per le sue proprietà toniche e rinforzanti del capello, nonchè utilizzato dai  vecchi contadini per tingere la lana nella tonalità di un rosso-bruno)
- un cucchiaio di foglie di karkadè (dalle proprietà coloranti, anch'esse tendenti ad un bel rosso).
- due cucchiai di frutti di bosco secchi (quelli che comunemente si trovano nelle erboristerie per fare delle deliziose tisane tingono l'acqua di un bel rosso ed oltretutto danno un ottimo profumo alla miscela)
Preparato il decotto, facendolo sobollire per almeno 45 minuti, ho filtrato in più riprese il contenuto, schiacciando dapprima le erbe per ricavarne il massimo dai loro principi attivi e dai loro colori. Per fare questo mi son servita dei filtri da caffè, finchè non ho visto che il liquido ottenuto era abbastanza limpido e privo di scorie (soprattutto l'hennè perchè la sua polvere riesce a passare anche attraverso i filtri). L'ultimo filtraggio l'ho attuato ponendo nel filtro da caffè un fazzolettino di cotone bianco. A questo punto ho travasato il liquido in una bottiglietta da 1/2 litro e vi ho aggiunto aceto di vino rosso  (ma se preferite potete anche utilizzare aceto di mele o di vino bianco) fino a raggiungere quasi il tappo della bottiglia; infine ci ho aggiunto 35 gocce di olio essenziale di arancio amaro dalle note proprietà antisettiche, toniche ed aromatiche (lascia i capelli profumati!); ho agitato il contenuto e l'ho posto sul mobiletto dei cosmetici. Ed ecco il risultato:
Dal caratteristico color rosso
Lo utilizzo tutti i giorni per frizionare la cute o imbevendo un batuffolo d'ovatta con la quale poi tampono il cuoio capelluto, oppure (aiutandomi con un piccolo catino) immergendovi il pettine dentro e quindi passandolo sui capelli, insistendo in particolar modo sulla ricrescita. In questo modo non sono obbligata a rifare l'impacco di hennè una volta al mese, ma i tempi si prolungano notevolmente, ritrovandomi dei capelli lucenti e coi riflessi rosso mogano che io tanto adoro.
In seguito vi suggerirò altri preparati per frizioni riflessanti secondo il colore dei vostri capelli!

46 commenti:

  1. ...Ma mi ero persa anche questo??
    E dov'ero??? O.o!

    RispondiElimina
  2. Ciao bella, evidentemente eri piuttosto indaffarata a sistemare il tuo blog....per cui sei ultra perdonata ahahahahah
    Un baciotto

    RispondiElimina
  3. ciao lalla, ormai temo che mi sentirai spesso, t ho scoperta da due giorni e non faccio che spiluncare i tuoi post. questo del riflessante m'interessa parecchio. ho i capelli castano chiaro e anche io uso l'hennè per dare loro una botta di vita. generalmente mischio lawsonia e indigo, a volte con mallo di noce, se voglio un castano caldo, diversamente mettevo più lawsonia se volevo una tonalità più sul rosso. L'ultima volta anche io ho fatto un rifflessante, non di mia invenzione, non ho ancora queto genere di esperienza, l'ho trovato nel (meraviglioso) forum di lola:
    INGREDIENTI
    500 ml di acqua o infuso forte di camomilla
    1 cucchiaio raso di hennè rosso naturale
    2 bustine di zafferano
    3 cucchiaini di xantana
    succo di un limone
    1 cucchiaio di glicerina

    PROCEDIMENTO
    Mettere in una ciotola hennè, zafferano, glicerina. Aggiungere a poco l'acqua calda mescolando, poi versare il succo di limone.
    Aggiungere la xantana e frullare a lungo.
    Far riposare mezz'ora prima dell'uso.

    Utilizzo: Tenere in posa per circa un'ora dopo lo shampoo.
    l'effetto è meraviglioso. riflessi stupendi. serve l'xantana che è un addensante, io lo presa da aroma-zone, un sito francese. te l'ho scritto perchè magari ti da qualche spunto.
    ma anche il tuo è molto interessante, è una specie di lozione a come ho capito. lunedì provo a procurarmi le erbe...:-).grazie per condividere tutto questo
    valentina

    RispondiElimina
  4. Ciao bella...innanzitutto ti ringrazio per la ricetta che hai postato, è molto allettante.

    Il mio riflessante in realtà lo si può utilizzare tutti i giorni anche su capelli asciutti (per comodità io il mio l'ho messo in un flaconcino spray)e la mattina ne spuzzo sempre un pò prima di pettinarmi. Mantiene più a lungo il colore dei capelli.
    Se ne vuoi fare uno che sia adatto ai tuoi capelli castano chiari potresti utilizzare la seguente ricetta:
    un cucchiaino di hennè naturale
    una manciata di fiori di camomilla
    una decina di castagne con la buccia
    un cucchiaino di curcuma in polvere
    una decina di foglie di alloro
    Metti tutto a cuocere per circa 40 minuti ricoprendo d'acqua oligominerale o distillata.
    Filtra il tuo decotto in più riprese finchè non ottieni un liquido piuttosto limpido. Poi preleva 250 ml di decotto e versalo in una bottiglia di vetro ed aggiungici 250 ml di aceto di mele e 35/40 gocce di olio essenziale di limone. Questa lozione potrai utilizzarla per rafforzare i tuoi riflessi chiari oltre che per proteggere quotidianamente i tuoi capelli.
    Puoi usarla anche prima di ogni shampoo frizionando il cuoio capelluto. Non hai bisogno nè di addensanti, nè tanto meno di conservanti. Se vuoi coprire totalmente l'odore dell'aceto (che ti garantisco sui capelli non rimane) puoi aggiungere anche 15 gocce di olio essenziale di arancio e 10 gocce di olio essenziale di bergamotto. I capelli saranno sempre lucenti e profumati. Se lo fai fammi sapere come ti sei trovata.
    Grazie milleeeeeeeee
    Un baciotto
    Lalla

    RispondiElimina
  5. NOOOO!!!!!l'ho visto solo ora!!!!!
    e adesso dove le trovo le castagne con la buccia?????
    Non ci sarebbe un degno sostituto?
    Alice

    RispondiElimina
  6. ahahahahahahah va bè, magari per il momento omettile aumentando invece gli altri ingredienti...il risultato lo otterrai ugualmente.
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
  7. Problema risolto!
    Le ho trovate questa mattina e hanno anche un profumo fantastico ;-)
    Una curiosità: ma perchè le castagne?
    buon inizio settimana
    Alice

    RispondiElimina
  8. Alice, le castagne danno uno stupendo riflesso dorato e lucente ai capelli.
    Da piccola mia mamma utilizzava sempre un decotto di castagne per farmi fare dei risciacqui per accentuare due ciuffettini di capelli chiari che avevo proprio in prossimità delle tempie ed il risultato era meraviglioso.
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
  9. Io ho i capelli castano scuro, pieni di riflessi. Alla luce si notano ciuffi di color castano piu' chiaro ed alcuni riflessi rossicci. Mi piace il fatto di avere cosi' tanti riflessi e vorrei proprio "lavorare" su questo, sia per mantenere tali riflessi che per accentuarli. In modo particolare vorrei accentuare il castano scuro e quello piu' chiaro.
    Che piante/spezie potrei usare per creare uno spray simile a questo?

    Grazie :)

    Silvana Mel

    RispondiElimina
  10. Ciao Silvana, per accentuare i tuoi riflessi naturali potresti utilizzare un hennè neutro (quello naturale) da mescolare insieme a polvere di caffè, un pizzico di polvere di mallo di noce, camomilla e alloro....con questo miscuglio dovresti ottenere un bel risultato, ma tieniti bassa con le dosi di mallo di noce ed invece puoi abbondare con camomilla e alloro. Quando lo fai mi raccomando fammi sapere come è andata ok?
    Un bacione
    Lalla

    RispondiElimina
  11. Ti faro' certamente sapere.
    Grazie mille per la risposta e per i consigli che seguiro' indubbiamente alla lettera.


    Un abbraccio

    Silvana Mel

    RispondiElimina
  12. Ciao Lalla,
    mi chiedevo...se utilizzo gli stessi ingredienti (iperico, karkadè, frutti di bosco ecc..) nella preparazione dell'hennè rosso, ottengo un colore più forte, più "acceso"? Ti spiego, sono passata dalle tinte (rosso fuoco) all'hennè ma il colore non è che mi piaccia chissà quanto...certo i capelli stanno sicuramente meglio, sono più curati e più lucenti ma vorrei trovare un espediente per arrivare a quella tonalità accesa di rosso che tanto mi piace, senza dover tornare alle tinte chimiche. Aiutami!!

    Grazie mille,
    Niki

    RispondiElimina
  13. Ciao Niki, innanzi tutto ti chiedo perdono per la mia risposta in ritardo, però purtroppo le mie giornate sono davvero molto impegnative.
    Dunque mi piacerebbe capire che tipo di rosso ti piace, anche facendomi esempi di attrici famose o altro. Se capisco quale è il tuo rosso preferito posso aiutarti a trovare la soluzione giusta.
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
  14. Ciao Lalla, non ti preoccupare affatto! Il colore che mi piace è tipo quello di Rihanna, so che è un colore difficile da raggiungere e anche mantenerlo con le tinte è difficile, perchè scarica tutto nel giro di due settimane e rimane un colore arancione sbiadito che ODIO!! L'hennè rosso ha mantenuto l'arancione invece di farli rossi XD Che dici devo provare l'hennè mogano? O magari mixarli insieme? Questo tuo riflessante da applicare ogni giorno mi alletta molto ma prima devo risolvere il problema colore....
    Ultima domanda, dove si comprano i fuori di irpisco e karkadè? Eventualmente se non li trovo, posso usare due infusi di the al karkadè o è inutile?
    Grazie davvero per la tua disponibilità!!!

    Niki

    RispondiElimina
  15. Ciao Niki, devo dire che quel particolare tipo di rosso piace tanto anche a me ahahahahah
    Comunque prova a miscelare i due hennè...sia quello rosso che quello mogano, dando prevalenza a quest'ultimo.
    Per quanto riguarda l'ibisco si trova facilmente in erboristeria sotto forma di fiorellini rossi e secchi, ma se non lo trovi allora vanno benissimo le bustine di infuso di karkadè.
    Un baciotto
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lalla, grazie dei preziosi consigli! Il colore adesso mi soffisfa, è di un bel color sangue acceso, luminoso e pieno di riflessi!! Sono proprio contenta! Per questo riflessante naturale dici che devo aggiungere anche un po' di hennè rosso, oltre all'hennè mogano? Magari mezzo cucchiaino giusto per manetenere questa tonalità di colore? :)
      Bacioni
      Niki

      Elimina
    2. Op credo che se hai già ottenuto il colore che desideravi non c'è bisogno di aggiungere altro :-)
      Un baciotto
      Lalla

      Elimina
  16. Ciao Lalla! Prima di tutto complimentissimi per quello che sai. Secondo: come mai non c'è bisogno del conservante?

    RispondiElimina
  17. Ciao Marika, l'aceto fa da conservante ecco perchè non vi è bisogno di aggiungere altro.
    ;-)

    RispondiElimina
  18. Ciao :) grazie mille della ricetta.. Io ho i capelli naturalmente ramati, il mio rosso tende al biondo e comunque è molto delicato, pensi che l'hennè potrebbe rendere i capelli troppo accesi? Da un pò sono spenti e vorrei ravvivarli ma mantenendo il mio colore naturale.

    Grazie! Ludovica

    RispondiElimina
  19. Ciao Ludovica
    se mi scrivi sulla mia mail: flaviaorlando67@gmail.com ti manderò un bellissimo documento che parla proprio dell'hennè e di come deve essere utilizzato per ottenere tutte le sfumature che desideri.

    RispondiElimina
  20. Ciao!
    io ho i capelli castano scuro. Vorrei provare a dare un tono diverso al mio colore naturale, senza però stravolgerlo troppo. Pensi che questa applicazione potrebbe essere efficace? Sono un po' timorosa perchè non ho mai colorato i capelli in vita mia e non vorrei poi pentirmene.
    Complimenti per il blog!
    Sofia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Sofia puoi optare per questa soluzione considerando che non ti tingerà i capelli, ma ti darà i tuoi riflessi naturali rendendo la tua chioma più lucente e rinforzata.

      Elimina
  21. Ciao ,ho scoperto da poco il tuo blog (davvero fantastico!) e mi interessava sapere un particolare di questa ricetta: l' essenza di agrumi è necessaria o potrei tranquillamente evitarla o sostituirla con qualche altra essenza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi tranquillamente evitarla e sostituirla con altro a tuo piacimento :-)

      Elimina
  22. Ei Ciao! era tutto il giorno che cercavo qualcosa del genere e guardando questa ricetta del tuo blog ho creduto di aver trovato la salvezza! poi però ho visto che hai detto che chi ha i capelli rossi tinti non può utilizzare l'henne altrimenti diventano carota!! ed è proprio quello che voglio evitare!! io ho un degradè con i colori del rosso e del rame.. sono almeno 4 sfumature di colori! premettendo che da 2 mesi sto provando a passare al bio e che però non ho resisto a farmi i capelli rossi, io vorrei tornare a utilizzare prodotti naturali.. posso farlo?? potrei ad esempio usare questo riflessante che hai fatto però senza hennè ? funzionerebbe a far mantenere più a lungo il colore rosso? grazie mille spero risponderai presto mi salveresti davvero!!!
    p.s. io uso shampoo e balsamo ecobio e faccio impacchi !

    RispondiElimina
  23. Ciao Sabrina
    per quanto riguarda l'hennè dovresti cercare quello puro senza l'aggiunta di picramato di sodio il quale contrasta con tinture preesistenti dando ai capelli quel color carota! Se, invece, l'hennè è purissimo non incorrerai in questo spiacevole inconveniente :-)
    Comunque per certezza cerca di fare sempre una prova su una piccola ciocca di capelli. L'hennè puro ti darà deli riflessi magnifici sul rosso e se tu, come me, hai delle sfumature naturali, ti verranno fuori delle meches con tonalità diverse di rosso.
    Se ne avessi bisogno ho anche un documento interessante che potrei mandarti se mi dai il tuo indirizzo mail.
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie de consigli! si mi faresti un grande piacere, gentilissima! la mia email è sabrina94buccheri@gmail.com
      quindi dici che se comincio a fare impacchi di hennè il colore si ravviva senza bisogno di dover rifare tinte chimiche? perchè io non ne vorrrei fare più.. però se dovessi cambiare idea e un giorno rifare la tinta, io so che se hai l'hennè non prende più il colore, è vero?

      Elimina
  24. Buon giorno Sabrina
    innanzitutto come promesso ti ho mandato il documento e poi volevo dirti che dopo gli impacchi all'hennè generalmente non si consigliano tinte chimiche in quanto bisognerebbe far trascorrere almeno un mesetto dall'ultimo impacco.

    RispondiElimina
  25. Ciao! Sto leggendo il tuo blog ed è fantastico!anch'io amo il rosso fuoco come rihanna! X ora mi accontento del rosso rubino ma se ho i riflessi fuoco sarei felicissima!

    Io utilizzo tinte chimiche purtroppo! E purtroppo come tutte le tinte che ho provato dopo 2 settimane ho un colore in testa che fa schifo!

    Ma l'hennè mogano sapevo che non esisteva!lo devo "creare" io x avere i riflessi fuoco che tanto amo?
    Grazie!

    Miriam

    RispondiElimina
  26. Ciao Miriam
    se mescoli la Lawsonia inermis (cioè l'ennè rosso) con l'alkanna tinctoria ti viene fuori un rosso stupendo...caldo, acceso e dai toni del ciliegio che io adoro! Prova a fare un impacco con queste due polveri, ma devi aspettare che i tuoi capelli si siano un pò sbiaditi dalle tinte chimiche e poi devi stare attenta all'hennè che non ti rifilino quello con picramato :-)
    Insomma siamo due amanti del fuoco ;-)
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
  27. Ciao lalla!grazie che mi hai risposto! =) ho comprato l'hennè rosso della farsan ,il tè karkadè e yogurt alla fragola... sperando nell'impresa... riuscirò almeno a dare un po' di riflessi se faccio il pappone così?
    Spero di riuscire ad ottenere un bel rubino acceso =))
    Lo preparo e lo applico subito?io purtroppo soffro di cervicale... quindi un'ora resisto ma non di più!

    L'alkanna è sempre un hennè? =)

    La tinta chimica purtroppo dovrei poi rifarla xkè cmq la ricrescita è castana non troppo scura, sennò si vedrebbe lo stacco =/ xò la faró dopo un mese dall'hennè =))

    Sì a me i toni del rosso fragolone lo adoro!poi in più se ho anche dei riflessi rosso fuoco ave!xó devo trovare un riflessante che mi aiuta a mantenerlo vivo ! =)) sono passate già 2 settimane dalla tinta chimica e non ti dico che testa che ho.... ggggrrr ho un colore morto in testa! =/

    Sto facendo tutto correttamente? Grazie mille ancora! =))

    RispondiElimina
  28. Ciao Miriam
    in realtà l'impacco all'hennè andrebbe tenuto in posa per almeno 4 ore, ma se proprio non dovessi farcela allora prepara la tua mistura il giorno prima e tienila ad ossidare per un'intera notte, poi passi a farti l'impacco e cerca di tenerla in posa il più a lungo possibile. L'alkanna tinctoria è un'erba colorante :-)
    Per la ricrescita potresti provare a mettere un pò di impacco all'hennè tutte le settimane applicandolo solo sulla cute e non su tutta la lunghezza dei capelli...questo dovrebbe aiutarti a non vedere quell'anti estetico stacco dovuto alla ricrescita :-) A proposito ti ho mandato il documento su come fare l'hennè? Se non l'ho ancora fatto, mandami il tuo indirizzo mail che provvederò a fartelo avere :-)
    Un abbraccio
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lalla!ho fatto l'hennè... Preparato la sera e lasciato a riposo una notte e messo il giorno dopo, dopo pranzo, devo dire che si sono irrobustiti molto, xó ora sono di un ramato molto scuro :-( speravo di un colore più acceso ma forse ho sbagliato qualcosa?

      Elimina
  29. Ciao Miri
    non hai sbagliato nulla e vedrai che man mano che farai l'impacco di hennè il colore dei tuoi capelli tenderà sempre di più al mogano perchè ovviamente ora come ora i tuoi capelli erano ancora sotto l'effetto delle tinte chimiche :-)
    Un bacione
    Lalla

    RispondiElimina
  30. Ciao Lalla!!! complimentissimi !!! Sei veramente in gamba... è da un anno e mezzo che anche io autoproduco detersivi e cosmetici e sono molto soddisfatta (ovviamente non sono ai tuoi livelli stratosferici...) per quanto riguarda i miei capelli sono di base castano scuro ne ho alcuni bianchi e un bel ciuffo bianco proprio davanti. Dal parrucchiere faccio, ogni 2-3 mesi, la tinta castano chiaro e colpi di sole. Risultato un biondo miele dalle tonalità calde. Ora però anche per la capigliatura vorrei passare al naturale. Ho timore che l'hennè mi dia riflessi troppo rossi. sono molto dubbiosa in tal senso! potresti darmi un consiglio? grazie mille e... ancora complimenti.

    RispondiElimina
  31. Ciao Raffa
    diciamo che per "rientrare" nella tua tonalità naturale non c'è cosa migliore del decotto di mallo di noci . Se poi vuoi anche ottenere dei riflessi chiari potresti utilizzare un decotto di bucce di castagne oppure di alloro e prezzemolo. Se ci provi fammi sapere dei tuoi risultati.
    Lalla

    RispondiElimina
  32. Ciao Lalla,
    ho letto il tuo post(molto interessante), volevo un cosiglio..io ho i capelli neri con dei riflessi rossi e blu a seconda della luce( non li ho mai tinti),volevo però accentuare i riflessi rossi, se utilizzo la tua ricetta, funziona?
    un bacio..Ele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele
      vedo solo ora il tuo commento perchè me l'ero perso fra tutti :-(
      Credo che questo riflessante possa darti dei riflessi tendenti più al rosso che al nero, quindi direi che potresti provarci :-)

      Elimina
    2. Grazie mille ..allora lo proverò :)
      Ele

      Elimina
  33. Salve Lalla
    Mi piacerebbe sapere se esiste un'alternativa per riflessare i capelli naturalmente rossi...Rosso Tiziano credo che sia o Biondo Ramato con un prodotto naturale senza doverli tingere nemmeno momentaneamente.Uno schiarente che accentuerebbe visibilmente un pò tutta la chioma dello stesso colore ma piu vivo e acceso,un po come fa il sole e l'acqua del mare che li rende di un colore forte e quasi colorato sul bordeaux. Quasiasi cosa tipo tisane,olii,shampi senza dover ricorrere alle tinture,mi sarebbe piuaciuto molto provare la tua interessantissima frizione ma è pur sempre un colorante giusto? Eventualmente che effetto farebbe su di me?
    Grazie tante e bellissimo post.

    Manuela

    RispondiElimina
  34. Se non vuoi colorare i capelli devi fare uso solo di decotti di camomilla, foglie di alloro, bucce di castagne e centaurea. Queste piante servono a dare riflessi chiari e a rendere lucentissimi i capelli. Poi se vuoi rafforzare il tuo bellissimo color rosso tiziano allora dovrai utilizzare alkanna, urucum, karkadè e decotto do origano :-)
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ci proveró =)

      Manu

      Elimina
  35. Ciao, vorrei fare la tua ricetta, tuttavia, se non volessi una lozione liquida ma schiumosa (piu' facile da applicare) cosa potrei aggiungere? Grazie!

    RispondiElimina
  36. mmmmmmmmm mi metti in difficoltà perché non ho mai fatto una schiuma per capelli, ma magari si potrebbe optare per un leggero gel e/o lacca da applicare giornalmente. Ovviamente non deve essere un prodotto che sporca i capelli, nè deve essere appiccicoso ;-) In ogni caso questa ricetta ti permette di inserire il tutto in un flacone spray con cui puoi nebulizzare giornalmente i tuoi capelli senza lo stress di doverlo applicare col pettine :-)

    RispondiElimina
  37. Ciao vorrei sapere se esiste,un,riflessante per capelli castani con tinta(metà chioma di color rame)..quindi un riflessante rame �� (henne ho paura dicono,che sui capelli colorati può avere colori strani..

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...