venerdì 19 agosto 2011

Olio essenziale di Benzoino



Styrax benzoin
Famiglia: Styracaceae 
La medicina popolare orientale ne faceva uso già migliaia di anni fa, in particolare per  le sue proprietà antisettiche.
Albero che può superare i 20 metri di altezza con foglie ovali più scure sulla pagina superiore rispetto a quella inferiore. Cresce nelle zone dei paesi asiatici a clima tropicale come Sumatra o la Malesia. Di questo albero non si usano né foglie né fiori per ricavare l'olio essenziale di Benzoino, bensì la preziosa resina che fuoriesce dalla corteccia.
L'olio essenziale di Benzoino viene ricavato dalla resina che esce dai tagli praticati sulla corteccia con estrazione mediante un solvente, che in seguito viene eliminato, e si ottiene un liquido piuttosto viscoso, ambrato, con un'intensa profumazione balsamica. 
Antisettico, disinfiammante, espettorante, calmante, cicatrizzante, antireumatico. Il Benzoino si trova normalmente in commercio in forma di tintura alcolica o glicolica e risulta efficace per le infiammazioni della gola e del cavo orale, per i dolori reumatici, per il raffreddore e per le pelli impure. Il Benzoino  trova applicazione nella cura di herpes simplex labiale, nelle bronchiti o nelle affezioni bronchiali, nelle affezioni cutanee o dermatosi, nelle ustioni e scottature e nelle macchie della pelle. 

2 commenti:

  1. Ciao Andressa C. ricambio il tuo :)....è carino ricevere consensi anche con un semplice sorriso.....GRAZIE

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...