mercoledì 20 marzo 2019

SAPONE LIQUIDO SOFT PER LANA E SETA (A MANO O IN LAVATRICE)

Sapone liquido Soft per lana e seta
La primavera è alle porte e dobbiamo iniziare a pensare al cambio di stagione. La maggior parte dei capi da lavare sono in lana o misto lana, seta e soprattutto panni scuri e delicati che necessitano solo di un lavaggio breve perché non eccessivamente sporchi, ma male odoranti, per cui abbiamo bisogno di un sapone delicato che sia in grado di lasciarli morbidi, puliti e profumati.
La formulazione di tale sapone non è assolutamente complicata in quanto richiede veramente pochi ingredienti essenziali in grado di darci un prodotto meraviglioso.

SAPONE LIQUIDO SOFT PER LANA E SETA (A MANO O LAVATRICE)
(con eccesso di KOH del 10%)
Per la pasta di sapone
  • 800 g di olio d'Oliva
  • 100 g di olio di Ricino
  •   50 g di olio di Cocco
  •   50 g di Esterquat 65
  • 560 g di Acqua demineralizzata
  •   30 g di Sodio citrato
  •     6 g di Sodio gluconato
  • 222 g di KOH (Idrossido di potassio) tit. 90%
Per la diluizione
  •   7 parti di pasta di sapone
  • 13 parti di Acqua demineralizzata
Dopo la diluizione potete arricchire il vostro sapone con la fragranza "Fresco Bucato" che troverete in offerta nella BOX "GAUGUIN".

Innanzitutto muniamoci di tutti i DPI (guanti, occhialini, mascherina e possibilmente un bel grembiule).
In un pentolino sciogliamo l'Esterquat 65 insieme all'olio di Cocco; nel frattempo pesiamo tutti gli altri oli e versiamoli nella nostra slowcooker impostando la pentola su "HIGH".
In una caraffa di Pirex oppure di plastica resistente alle alte temperature, pesiamo l'acqua dove andremo a sciogliere prima il gluconato di sodio e poi il sodio citrato. 
Quando l'Esterquat 65 e l'olio di cocco sono completamente sciolti uniamoli al resto degli oli nella slowcooker. 
Pesiamo il KOH e versiamolo lentamente nella caraffa dell'acqua mescolando affinché si sciolga completamente. 
Ora siamo pronti a versare la soluzione caustica negli oli.
Con il frullatore ad immersione cominciamo ad emulsionare e non preoccupiamoci se il nastro non arriva immediatamente. Lasciamo sempre la pentola impostata su "HIGH" e frulliamo di tanto in tanto fino al raggiungimento del nastro.

Nastro molto lento
A questo punto lasciamo cuocere in santa pace il nostro sapone per almeno 3 ore con impostazione sempre su "HIGH".
A fine cottura spegniamo la nostra pentola e ricopriamola con un plaid sino al giorno seguente.

Pasta di sapone
Come vediamo dalla foto il sapone si presenta piuttosto solido e bianco, ma non facciamoci ingannare se non abbiamo una pasta di sapone traslucida e gellosa. Basta fare il test di chiarezza per renderci conto che il sapone è pronto per essere diluito.
Ora pesiamo 7 parti di pasta di sapone e 13 parti di acqua demineralizzata ed inseriamo il tutto nella pentola a pressione (se non avete la pentola a pressione potete servirvi del forno a 90°C, oppure potete procedere come di consueto). Portiamo sul fuoco e quando la valvola inizia a sfiatare, spegniamo e lasciamo riposare per alcuni minuti prima di aprire ed eventualmente mescolare delicatamente. Ovviamente il sapone non è ancora diluito del tutto, per cui tale passaggio va ripetuto per più volte sino a completa diluizione.
Quando il sapone sarà diluito, lasciamo raffreddare in pentola chiusa.
Prima di travasare in bottiglia o flacone possiamo aggiungere la fragranza mescolando lentamente con una bacchetta o cucchiaio.
Questo sapone vi sorprenderà per la sua delicatezza che dimostra persino sulle mani non lasciandole affatto secche e tirate, ma bensì morbide e setose...immaginate quindi i vostri capi in lana e seta come saranno!
Tutte le materie prime citate potete trovarle qui
Per qualsiasi dubbio rimango a vostra disposizione e, se commentate, ricordatevi di cliccare sulla casellina "Notificami la risposta".
Spero che vi sia stata d'aiuto e vi auguro un profumato e morbido bucato.
Lalla

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...