lunedì 2 dicembre 2013

"ORO DI CLEOPATRA" - MASCHERA PEEL OFF FATTA IN CASA

La scorsa settimana ero al telefono con Flavia e si parlava di maschere casalinghe per la pulizia approfondita del viso. Ad un certo punto è saltata fuori l'idea di creare in casa una maschera Peel Off. Ci siamo confrontate sull'uso di alcune materie prime da utilizzare per la realizzazione di tale prodotto ed abbiamo iniziato a sperimentare.
Per Flavia il primo esperimento è stato deludente in quanto la sua maschera si seccava sul viso e non aveva quella classica consistenza gommosa dei Peel Off commerciali.
Anche per me non è stato semplice trovare gli accostamenti giusti ed al contrario di Flavia ho ottenuto maschere gelatinose molto "molli" che necessitavano per forza del spugnetta imbevuta d'acqua per essere asportate dal viso. Con tutta franchezza, nonostante i risultati non fossero quelli sperati, devo ammettere che tali maschere le ho trovate strepitose se non altro per la bella sensazione di pulizia e freschezza che ho sentito sulla mia pelle secca.
Come al solito, però non mi sono arresa e mi sono consultata anche con il mio braccio destro, ossia Monica, la quale mi ha dato altri suggerimenti. Ho continuato a sperimentare sino a che non mi è venuta in mente la ricetta della famosa "ceretta araba" o forse più conosciuta come "Oro di Cleopatra". Sicuramente vi starete chiedendo cosa c'entri la ceretta con una maschera. In realtà c'entra eccome!!!!!
La "ceretta araba" si realizza con acqua, zucchero, miele ed un goccio di limone; si lascia caramellare leggermente sul fuoco sino ad ottenere un composto "gommoso" tale da poter essere prelevato con le dita formando delle piccole palline da applicare e far aderire sulla pelle...poi con dei piccoli strappi si procede all'epilazione.
Partendo dunque da questo composto vi racconto ora cosa son riuscita a ricavare.
ORO DI CLEOPATRA
Maschera Peel Off
Sciroppo
  • 25 g di zucchero semolato
  • 30 g di zucchero a velo
  • 90 g di acqua (oppure infuso o decotto di erbe appropriate)
  • 50 g di miele d'acacia
Ho preparato questo sciroppo procedendo così: ho versato in un pentolino l'acqua e gli zuccheri ed ho posto sul fornello a fiamma bassa. Ho atteso che gli zuccheri fossero ben sciolti ottenendo uno sciroppo semplice ed infine ci ho aggiunto il miele. Ho amalgamato la soluzione per benino sempre sul fornello ed ho aspettato che si raffreddasse prima di esser messa da parte in un contenitore di vetro.
Sciroppo di zucchero e miele

Ho chiuso il contenitore ermeticamente ed ho messo da parte.
Gelatina
Tapioca, zucchero e carragenine
  • 5 g di farina di Tapioca
  • 5 g di zucchero a velo
  • 1 g di carragenine
  • 80 g di acqua (oppure infuso o decotto di erbe appropriate)
In un pentolino ho mescolato le polveri e vi ho aggiunto l'acqua; ho posto sul fornello a fiamma bassissima e mescolando di continuo ho atteso che si formasse un gel bello denso.
Gel di tapioca, zucchero e carragenine
Ho atteso che si raffreddasse ed anche questo l'ho messo da parte.
Maschera Peel Off
  • 40 g di sciroppo di zucchero e miele
  • 25 g di gel di tapioca, zucchero e carragenine
In un pentolino ho versato 40 g di sciroppo ed ho posto a caramellare dolcemente su fiamma bassissima.
Sciroppo caramellato
A questo punto, mentre lo sciroppo era ancora caldo, ho aggiunto 25 g di gel di tapioca, zucchero e carragenine, per ottenere un composto gommoso, ma morbido tale da poter essere steso sulla pelle senza difficoltà.
"ORO DI CLEOPATRA"

Il composto finale è, come noterete dalla foto soprastante, un gel corposo e gommoso.
Attendete che si intiepidisca e poi passate a stenderlo sul viso nei punti che necessitano di una pulizia più approfondita come per esempio intorno al naso, sul mento e sulla parte sopraccigliare della fronte. Lasciate agire la maschera per almeno 15/20 minuti; dopo di che prendetene un lembo con le dita ed asportate via la maschera (o meglio dire il cerotto) con un dolcissimo strappo.
Ovviamente questa maschera non è perfetta come quelle commerciali, ma è pur sempre un ottimo Peel Off che grazie alle proprietà addolcenti e nutrienti del miele, all'azione esfoliante dello zucchero e all'effetto idratante delle carragenine conferisce alla pelle una pulizia accurata dai famigerati punti neri  donando luminosità, compattezza e morbidezza persino alle pelli più secche e sciupate.
Sicuramente è un prodotto che andrà migliorato con successive sperimentazioni, ma almeno questa maschera Peel Off è un punto di partenza che potrà stimolarvi nel modificarla e renderla più "vicina" a quelle che si trovano in commercio.
Attendo dunque impazientemente i vostri risultati con le eventuali modifiche :-)

6 commenti:

  1. E chissà che profumo di miele! Quali sono le erbe più indicate per preparare un infuso con cui sostituire l'acqua nelle preparazioni?

    Grazie della ricetta!

    RispondiElimina
  2. Ciao Gaia Cincia
    il profumo è meraviglioso :-)
    Per le erbe non hai che l'imbarazzo della scelta. Tutto dipende dal tuo tipo di pelle. Per esempio rosmarino, salvia e lavanda si utilizzano per pelli particolarmente impure; i latti vegetali, invece, come quello d'avena, riso, mandorle ecc. sono più indicati per pelli secche; achillea e camomilla per pelli delicate e sensibili ecc. ecc.
    Un bacio
    Lalla

    RispondiElimina
  3. Una bella idea, da provare!! Brava!!

    RispondiElimina
  4. Grazie cara :-)
    Aspetto comunque anche i vostri preziosi suggerimenti per migliorarla ;-)

    RispondiElimina
  5. Uno dei miei blog preferiti!!! provo subito a farlo! un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Grazie :-)
    Comunque dopo voglio le tue considerazioni e suggerimenti ok? Vediamo se riusciamo ad avvicinarci il più possibile ad un Peel Off vero e proprio :-)
    Un abbraccio
    Lalla

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...