sabato 5 novembre 2011

Morbo di Basedow o Graves

Che brutto nome vero???( Senza offendere ovviamente gli scienziati che hanno dato il loro nome a questa malattia). Io nel corso degli anni l'ho ribattezzata come "Morbo del Dr. Jekill e Mr. Hyde"!
Tutto cominciò nel 1995 subito dopo la morte del mio caro papà. Inizialmente non mi ero accorta di nulla se non che continuavo a dimagrire nonostante non stessi seguendo alcuna dieta specifica, ma siccome ero abituata a cali repentini di peso ogni qual volta ero sotto stress, non avevo fatto caso che in quella circostanza c'era qualcos'altro che non andava. In quell'epoca studiavo e lavoravo e conducevo una normalissima vita da studente/lavoratrice; iperattiva come sempre, le mie giornate scorrevano tra mille impegni sino a che non ho iniziato ad accusare alcuni disturbi strani: stati febbrili la sera dopo le 17.00, contusioni varie su polsi, gomiti, ginocchia e dita delle mani, dolori atroci a tutte le giunture e questo calo di peso che io erroneamente attribuivo al trauma della perdita di mio papà. Ovviamente la prima cosa che ho fatto è stata quella di rivolgermi agli specialisti del Policlinico "Le Scotte" di Siena, dove, inizialmente non sapevano assolutamente da dove cominciare. Proseguivano tutti gli accertamenti, quando ad un certo punto ho iniziato a mangiare a dismisura (ero sempre affamata ed ero arrivata a mangiare anche 1/2 kg di pasta da SOLA!!!!). La mia mamma preoccupatissima si precipitò per raggiungermi ed immediatamente mi portò presso un neurologo che conosceva, poichè pensava che fossi diventata bulimica. Il neurologo la rassicurò dicendole che non ero affatto depressa e bulimica, ma secondo lui avevo iniziato ad avere disturbi tiroidei. Quindi da lì a poco, mi rivolsi immediatamente ad un'equipe di endocrinologi, i quali dopo attentissimi esami mi diagnosticarono il Morbo di Basedow!
E' la principale forma di ipertiroidismo e si tratta di una malattia autoimmune caratterizzata dalla produzione di autoanticorpi che stimolano la tiroide a produrre gli ormoni tiroidei T3 e T4 in eccesso.
Ovviamente la sovrapproduzione di ormoni tiroidei ha un effetto tossico su tutti gli organi del corpo umano, causando molteplici disturbi che, a prima vista potrebbero non essere associati all'ipertiroidismo. Vi posso garantire che tutti i sintomi sono a dir poco "mostruosi". Innanzi tutto il diametro del mio collo era aumentato notevolmente, poi avevo un battito cardiaco elevatissimo (pensate che mentre dormivo i miei battiti raggiungevano 116 pulsazioni al minuto!!!! Immaginate quando ero in piena attività!!!!) ed infine ho subìto il classico esoftalmo, cioè la protusione al di fuori delle orbite dei miei occhi!!!! Non vi dico che shock!!!! Mi guardavo allo specchio e non mi riconoscevo. Avevo assunto le sembianze di una pazza scatenata e spiritata, in più si aggiunse un'ipersudorazione e una frenetica attività motoria, nonchè una notevole difficoltà nel respirare; praticamente se parlavo (ero diventata anche logorroica!) non riuscivo a respirare (una delle più brutte sensazioni che un essere umano può subìre). A tutto ciò si aggiunsero repentini cambi di umore che addirittura avevano stravolto la mia personalità!! Praticamente nel giro di 5 minuti potevo ridere e nello stesso tempo irritarmi per delle cose banalissime sino ad arrivare ad aggredire verbalmente le persone che mi circondavano!!!! Cose da matti!!! Meno male che le persone in questione, mi conoscevano sin troppo bene e capivano che questi disturbi della personalità erano dovuti alla malattia. Ecco perchè io l'ho ribattezzata come Morbo del Dr Jekill e Mr. Hyde! Mi trasformavo in un mostro ed i miei occhi non facevano altro che esprimere quella mostruosità!
Questa è una classica immagine (presa dal web) che esprime perfettamente l'aspetto che avevo in quel periodo! Sono stata sottoposta a terapie d'urto, ma la mia tiroide non ne voleva sapere nulla di rientrare nella norma! Il mio morbo era tra i peggiori in quanto, in brevissimo tempo passava da ipertiroidismo ad ipotiroidismo, per cui i controlli degli ormoni ero costretta a farli ogni 15 giorni!!! Una vera tortura!!! Gli occhi continuavano a peggiorare nonostante mi avessero sottoposta a dei trattamenti cortisonici che non hanno fatto altro che "manipolare" la mia personalità! Il cortisone, non solo mi aveva resa insonne (sintomo che già si era manifestato con l'ipertiroidismo e che il cortisone aveva peggiorato), mi aveva resa anche più schizzata, come se stessi sempre sotto effetto di chissà quali droghe, oltretutto mi aveva fatto schizzare alle stelle anche il diabete (che sino a quel momento non avevo e che menomale è scomparso con l'interruzione della cura al cortisone). Insomma un vero incubo!!! Poi ci fu un Professore che addirittura mi propose di sottoporre i miei occhi a radioterapia, ma che scartai immediatamente come cura in quanto pericolosissima poichè avrei potuto perdere anche la vista!!!!!(preferivo tenermi gli occhi al di fuori delle orbite anzichè sottopormi ad una terapia così rischiosa). Dopo anni di esperimenti, di prove e contro prove mi fu detto che sarebbe stato meglio asportare completamente la tiroide, con il rischio però di diventare sterile! Ora mettetevi nei miei panni ed immaginate di dover prendere una decisione del genere. Il mio istinto mi suggeriva di tener duro e di non sottopormi alla chirurgia sino a che non avessi avuto la possibilità di avere un bambino. Cosa che non è accaduta subito, nel senso che all'epoca non avevo trovato ancora la mia anima gemella con la quale condividere un figlio ahahahah. Finalmente nel 2002 sono arrivata al matrimonio e dopo soli due mesi ero già in attesa di mio figlio, con grande stupore da parte di tutti i medici che sino a quel momento mi avevano seguita, in quanto dagli analisi di laboratorio, io, risultavo già completamente sterile a causa dell'intossicazione subìta in tutti quegli anni da parte degli ormoni tiroidei. Lì cominciò un altro calvario, in quanto vivevo la classica gravidanza a rischio, infatti sin dai primi mesi avevo avuto minacce d'aborto ( e non vi dico cosa avevano diagnosticato i genetisti a mio figlio!!!!!). Il bimbo, ovviamente nacque prematuro, ma grazie al cielo è andato tutto bene; subito dopo la sua nascita mi sono sottoposta finalmente all'asportazione chirurgica della mia tiroide, che a detta del Professore che l'ha asportata era un qualcosa di oripilante; grande quanto un feto, la mia tiroide pesava la bellezza di 750 gr ed infatti negli ultimi anni, prima dell'intervento, ero costretta a dormire da seduta con 4 guanciali dietro alla schiena, poichè da supina, non mi permetteva di respirare; oltretutto aveva anche storto la mia trachea tanto d'aver rischiato davvero di morire soffocata durante il sonno!!!!!
Ora finalmente sento di avere una vita normale anche se qualche strascico me lo porto sempre dietro, ma almeno il mio organismo ha ricominciato a rispondere perfettamente a tutte le sue funzioni. Certo gli autoanticorpi sono sempre lì in agguato e non vedono l'ora di attaccare qualche altro organo che mi appartiene, ma nel frattempo ho capito che conducendo una vita sana, regolare, senza stress, serena e soprattutto senza arrabbiarmi riesco a tenere a bada quei delinquenti senza fare uso di immunosoppressori. Vi starete certamente chiedendo come faccio, considerando che al mondo d'oggi non mancano mai le delusioni, gli stress e i traumi......bhè è un lavoro veramente difficile che parte principalmente dalla testa!!!! Non so spiegare cosa sia successo nel frattempo ai miei neuroni....so solo che da quando ho iniziato ad adottare questa filosofia di vita sto decisamente meglio e poi per carattere sono sempre stata una persona molto positiva ed allegra e forse questo mi ha aiutata molto nell'affrontare le dure prove che la vita mi ha posto davanti!!!!
Il Morbo di Basedow non solo deteriora il nostro organismo, ma colpisce a fondo anche il nostro stato psicologico, perchè ci trasforma nell'aspetto e nel carattere, per cui tenete duro se state affrontando questo problema!!!! Non fatevi vincere!!!!.....tutt'ora (sono passati ormai 8 anni dall'intervento) non riconosco il mio volto allo specchio, ma non mi lascio più sopraffare dall'angoscia di non avere più i miei bellissimi occhi (l'esoftalmo è rientrato, ma non del tutto)!!!
Mia nonna mi diceva sempre "alla bontà metti cura che la bellezza poco dura!!!"; sono queste parole che hanno fatto di me ciò che sono ora!!!!


13 commenti:

  1. Lalla, mi hai fatto commuovere!
    Non dico niente altro!
    Ringrazio il Buon Dio della forza che ti ha dato e anche della gioia nel dolore: il matrimonio e la nascita di tuo figlio. Per non parlare poi della capacità che ti ha dato di affrontare tuttora i postumi della malattia.
    Mi piace il detto di tua nonna, ma nel tuo caso non calza proprio a pennello, perchè sei tornata comunque bella nel corpo e ancora più bella nell'anima.
    I tuoi occhi? sono sicuramente più belli di prima, perchè si sa... gli occhi sono la porta dell'anima :)

    RispondiElimina
  2. Pamela, anche io ringrazio tutti i giorni il buon Dio per avermi dato questa grande dote: la positività e la forza di affrontare la vita. Non è facile, ma lo spirito di conservazione e di sopravvivenza prevale su ogni altra cosa! Spero solo di riuscire a dare un messaggio positivo a tutte quelle persone che soffrono per un qualsivoglia motivo. Bisogna sempre volersi tanto bene per affrontare le sofferenze!

    RispondiElimina
  3. Lalla..non so per quale motivo ho visto soltanto adesso questo post..che dire?..io mi unisco al pensiero di Pamela..la tua deve essere stata una dura esperienza, ma la tua forza di volontà mi ha stupita! Sei una donna incredibile!! Non vedo l'ora di conoscerti davvero!! Mi sento fortunata a parlarti e a sapere che c'è del sincero affetto tra di noi!! Il tuo piccino è un bambino fortunato! ;) Per i tuoi occhi che dire?? Sono lo specchio della tua anima!! saranno brillanti e sprizzeranno energia come sei tu del resto! In base alla mia di esperienza posso dirti ciò ce penso..prima mi basavo molto sull'aspetto fisico e poco su quello dell'anima appunto..mi vedevo e mi sentivo bella..lo ero,ne sono consapevole..quando sono cambiata però non concepivo il fato che la gente che mi ha sempre voluto bene non comprendeva il mio disagio, il mio stato d'animo, il mio imbarazzo..il mio dolore..è passato molto tempo, ma sono cresciuta..ho capito perchè la mia famiglia mi ama, le mie amiche non mi giudicano, il mio ragazzo vuole costruire una vita insieme..ho capito che la bellezza è dentro le persone! Ormai questa è la mia regola di vita..e sono più felice e serena adesso! :)
    un bacionee!

    RispondiElimina
  4. Ciao Diana sono le sofferenze che ci maturano e ci fanno capire quali sono i veri valori della vita. Quando stiamo bene con noi stessi, stiamo bene col mondo intero!!!! E, nonostante i problemi non manchino mai, basta saper gestirli senza lasciarci sopraffare eliminando, dove è possibile, tutto ciò che si ritiene superfluo come stupide discussioni o piccoli screzi con la gente che ci circonda!
    Ti abbraccio
    Lalla

    RispondiElimina
  5. :')
    Lalla...è un periodo un po' così e tra i mille pensieri cercavo parole per tirarmi su ma erano senza forma, sparpagliate tra uno stato d'animo e l'altro....leggere la tua testimonianza ha fatto accendere quelle legate ai sentimenti positivi.
    Avevo veramente bisogno di leggere queste parole...
    Come dici tu, è difficile non lasciarsi prendere ma dobbiamo combattere i sentimenti negativi che non farebbero altro che trascinarci giù, sempre di più e la migliore arma di cui siamo dotati è UN BEL SORRISO, grande ed ampio :D

    La vita è troppo bella per lasciar passare anche un singolo giorno senza sorridere!

    bacioni

    Federica

    RispondiElimina
  6. Cara Federica il mio motto è sempre stato "cuore allegro il ciel lo aiuta" e devo dire che è vero!!!! La positività...un sorriso...cambiano i punti di vista e si riesce ad affrontare anche gli icubi peggiori....
    Forza cara...la vita è stupenda in tutti i suoi aspetti!
    Un abbraccio
    Lalla

    RispondiElimina
  7. Lalla, ho visto solamente ora questo post e la prima cosa che ho pensato, oltre alla grande ammirazione nei tuoi confronti, e' che al tuo posto non sarei stata tanto forte.
    Non so da dove venga tanto positivismo ma io non riesco proprio ad averne.
    Sara' che al momento la mia vita non e' facile, sara' che ci vogliono certe condizioni per avere fiducia, saranno tanti fattori messi insieme, pero' una cosa e' certa... sei un esempio notevole.

    Un abbraccio forte e stracolmo di stima

    Silvana Mel

    RispondiElimina
  8. Silvana cara io penso che in ognuno di noi si nasconda una forza che neanche conosciamo ma che viene fuori proprio nei momenti di disperazione e ti garantisco che purtroppo sono tanti! E' lo spirito di soppravvivenza che ci porta automaticamente a cambiare i nostri punti di vista e a riuscire quindi a combattere con tulle le nostre forze i nostri peggiori "incubi". So perfettamente che non è facile, ma sono una testa dura e come tale non permetterò mai ad una malattia di soccombere sul mio carattere....forse mi potrà abbattere fisicamente o forse un giorno mi porterà alla morte....ma almeno ci arriverò senza aver dato la soddisfazione di esserci arrivata senza un sorriso.
    La forza è dentro di te....devi solo tirarla fuori anche se il momento ti sembra il più buio della tua vita....ma è proprio ora che devi tirar fuori gli artigli ed aggrapparti a tutto ciò che c'è di positivo intorno a te.....guarda bene perchè son sicura che qualcosa che ti faccia sorridere è nascosata priprio sotto i tuoi occhi.
    Ti ricordi il film di Peter Pan quando la dolce Trilly gli dice che solo un pensiero positivo potrà farlo volare??? Bè....c'è molta verità in quella frase.
    Ti sono vicina e di qualsiasi cosa tu abbia bisogno sono qui ok????
    Un bacione grande
    Lalla

    RispondiElimina
  9. Grazie, carissima Lalla. Apprezzo davvero moltissimo ^_^


    Silvana Mel

    RispondiElimina
  10. Mia cara Lalla, per caso ho visto questo post mai notato, ed io me lo spulcio bene il tuo blog ^_^ oltre a come hai spiegato perfettamente tu nei minimi dettagli la tua patologia, il tuo dolore, il tuo non riconoscerti ho letto la tua forza di testa e di cuore...mi sento orgogliosa di conoscerti, di averti vicino e sono rimasta molto commossa dal tuo racconto. Questo disagio lo provano in molte persone e tu sei riuscita a spiegarlo perfettamente, la cura principale non abbattersi mai, vivere ogni giorno ed è Matteo la prova della tua forza un bimbo stupendo e intelligente come la mamma...quando ti guardo vedo una donna speciale e piena di grande volontà e sono felice di conoscerti.
    Un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
  11. Grazie tesoricchia
    riconosco di essere un pò fuori dalle righe, ma non ho mai accettato limiti...di nessun genere! Forse un giorno morirò felice e beata o forse morirò tra atroci dolori...non lo so...ma sino a che avrò forza combatterò! Il mio cucciolo merita di godersi la sua mamma in piena forma, pertanto sarà la sua energia a stimolarmi ad essre una persona migliore ogni giorno che passa! Poi, ovviamente ho VOI....non posso mica abbandonarvi così su due piedi? ahahahahahah A parte gli scherzi, anche la vostra energia per me è fonte di benessere e soprattutto felicità perchè vi voglio un bene da matti anche quando sono un pò burbera ahahahahah
    Un abbraccio forte
    Lalla

    RispondiElimina
  12. Mi stavo un po' informando anch'io su questo morbo e ho trovato questo articolo: http://goo.gl/pC3ueo
    Ci sono sintomi e terapie possibili, magari ti può dare una mano :)
    Ciao!

    RispondiElimina
  13. Grazie cara Francesca
    infatti leggendo l'articolo ho riscontrato tutti i miei sintomi e conseguenze di questo maledetto morbo che, grazie al cielo sono riuscita finalmente a liberarmene con tiroidectomia totale. Ora prendo tutti i giorni Eutirox per equilibrare la mancanza di ormoni tiroidei e sono scomparsi tutti quei sintomi. L'unica cosa rimasta è un leggero esoftalmo (che meno male non è più come prima che non mi permetteva nemmeno di chiudere le palpebre), ma almeno ora il cuore, il respiro, il peso, l'iperattività, il nervosismo ecc. ecc. sono completamente nella norma :-)
    Ti auguro una buona Pasqua e ti ringrazio per l'interessamento :-)

    RispondiElimina

Lasciate un commento

Licenza CreativeCommons

Licenza Creative Commons
Questa opera di Lalla è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Basata su un lavoro di impatiens-magicanatura.blogspot.com.
Permessi oltre lo scopo di questa licenza possono essere disponibili presso http://creativecommons.org/.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...